NORIMBERGA, Germania


SUSE Enterprise Storage 3 è la nuova proposta SUSE® per il Software-Defined Storage, la prima soluzione supportata commercialmente ad essere basata sulla release Jewel del progetto open source Ceph. Permette ai clienti di sfruttare per primi le ultime innovazioni messe a punto dalla community Ceph, con la garanzia del supporto tecnico professionale.

SUSE ha inoltre annunciato una soluzione Scalable Object Storage basata su SUSE Enterprise Storage realizzata in collaborazione con HPE, grazie alla quale i clienti potranno finalmente gestire efficacemente le problematiche dello storage di dati su grande scala. La soluzione, ideale per la trasformazione delle infrastrutture storage enterprise e la creazione di cloud e ambienti di archiviazione su scala petabyte, si avvale di server HPE Apollo ottimizzati per lo storage e di server generici HPE ProLiant offrendo livelli elevati di scalabilità e convenienza economica.

“Essere i primi a introdurre sul mercato le innovazioni Ceph–già predisposte per l’utilizzo immediato e completamente supportate per l’impiego in ambito enterprise–rende i nostri clienti ancora più agili e in grado di mettere a frutto all’interno delle loro aziende le novità emergenti nello storage”, ha dichiarato Gianni Sambiasi, sales manager di SUSE Italia. “SUSE Enterprise Storage 3 permette di trasformare l’infrastruttura storage rendendola capace di adattarsi trasparentemente alle nuove tecnologie utilizzando risorse economiche basate su normale hardware di livello commodity”.

Arun Chandrasekaran, research vice president di Gartner, e Julia Palmer, research director di Gartner, hanno sottolineato: “Gli alti costi di acquisizione, manutenzione e ritiro delle piattaforme storage proprietarie incidono sui budget allocati per infrastrutture e operazioni ostacolando il finanziamento di ulteriori progetti. I principali vantaggi del software open source sono libertà, innovazione e flessibilità, con il vantaggio economico che ne costituisce una conseguenza”. *

SUSE Enterprise Storage 3 introduce le nuove funzionalità di Ceph come:

  • Il filesystem POSIX-compliant di Ceph, CephFS, aggiunge ora accesso nativo al filesystem stesso unificando così tutti gli accessi a blocchi, a oggetti e a file all’interno dei cluster SUSE Enterprise Storage.
  • La replica multisito degli oggetti crea un ambiente multi-cluster active/active asincrono che permette la replica a distanza per rafforzare la ridondanza delle strategie di disaster recovery, insieme con la replica a lunga distanza dei blocchi mediante mirroring asincrono (RDB).
  • Un nuovo framework per semplificare la gestione mediante un tool grafico avanzato (basato su openATTIC) e l’orchestrazione del cluster tramite Salt.

Per maggiori informazioni, prezzi e disponibilità di SUSE Enterprise Storage 3 è possibile visitare l’indirizzo www.suse.com/storage.

La soluzione storage realizzata da SUSE in collaborazione con HPE è invece disponibile su tre piattaforme hardware per rispondere ai diversi requisiti dei clienti: HPE Apollo 4000, un server ad alta densità progettato per i più alti livelli di efficienza e prestazioni storage; HPE ProLiant DL380, una infrastruttura moderna proposta con una gamma di modelli completa e versatile; e HPE Cloudline CL5200, una nuova linea di server pensata per i service provider e i data center ad altissima scalabilità basati sugli standard Open Compute Platform. La soluzione è inoltre integrata con HPE Data Protector, il software di backup e recovery che implementa analisi in tempo reale, protezione completa dei dati e ottimizzazione guidata dell’ambiente.

*”Market Guide for Open-Source Storage,” Gartner, 23 novembre 2015.

SUSE
SUSE, azienda pioniera nei software open source, fornisce soluzioni Linux, infrastrutture cloud e soluzioni storage affidabili e interoperabili, che offrono alle aziende maggiore controllo e flessibilità. Oltre 20 anni di eccellenza nel campo ingegneristico, un servizio eccezionale e un ineguagliato ecosistema di partnership alimentano i prodotti e i servizi che aiutano i nostri clienti a gestire la complessità, ridurre i costi e fornire con sicurezza servizi mission-critical. Le relazioni durature che costruiamo ci permettono di offrire l’innovazione più mirata di cui i nostri partner necessitano per avere successo, oggi e domani.

Per ulteriori informazioni: www.suse.com


Category: Uncategorized
You can follow any responses to this entry via RSS.