Norimberga


SUSE®, lo specialista del software open source fruibile all’interno delle aziende, contribuisce al progetto open source Ceph con risorse, concetti e architettura del framework per la gestione storage openATTIC, per trasformarlo nel nuovo cruscotto integrato di default per la gestione e il monitoraggio della piattaforma software-defined storage Ceph. SUSE continuerà a rendere disponibili gli sviluppatori e le competenze di gestione di base per promuovere le funzionalità e lo sviluppo del cruscotto all’interno di Ceph così da semplificare il lavoro di amministrazione per tutti gli utenti.

 

“SUSE si è innanzitutto impegnata nel progetto upstream, che si traduce sempre in risultati migliori per gli utenti enterprise che si trovano a poca distanza in direzione downstream”, ha dichiarato Lenz Grimmer, uno dei membri originali del team openATTIC e attuale engineering team lead di SUSE per openATTIC e per il cruscotto Ceph. “Il nostro focus è quello sia di contribuire che di utilizzare l’innovazione proveniente dalla community e influenzare il progetto upstream allo scopo di rispondere alle esigenze dei clienti – i nostri così come quelli di altri produttori open source. È il nostro approccio per offrire soluzioni solide di livello enterprise, e sappiamo che il tempo, il lavoro e gli asset openATTIC che forniamo come contributo a Ceph ne miglioreranno l’efficienza e la customer experience. Non vediamo l’ora di migliorare ulteriormente il cruscotto Ceph nelle prossime release e incoraggiamo altri contributor a collaborare con noi per supportare questo progetto”.

 

Sage Weil, chief architect del progetto Ceph, ha commentato: “Aggiungere i concetti e le funzionalità di openATTIC al progetto Ceph upstream introdurrà capacità di gestione più avanzate all’interno di Ceph aiutando ad ampliarne la diffusione negli ambienti enterprise grazie a una superiore gestibilità e vicinanza all’utente. La collaborazione tra le community dell’open source, come nel caso dell’integrazione di questo lavoro in Ceph upstream, è divenuta un fattore essenziale per l’innovazione nel moderno settore informatico”.

 

In arrivo nella versione Mimic di Ceph, il nuovo cruscotto potenziato renderà la piattaforma storage Ceph significativamente più semplice da amministrare e monitorare da parte degli utenti, in particolare per coloro che non hanno una familiarità approfondita con la riga di comando. SUSE sta fornendo il maggior contributo a questo progetto in termini di codice e risorse umane, avendone dedicato un intero team.

 

“Ceph dimostra tutta la flessibilità e le funzionalità che ci si aspettano da una piattaforma storage enterprise di nuova generazione, ma per lo storage moderno esiste una sfida concreta che riguarda la semplificazione della gestione e dell’amministrazione”, ha sottolineato Steven Hill, senior analyst of Storage Technologies di 451 Research. “Adottare le funzionalità e i concetti di openATTIC nell’ambiente di gestione e monitoraggio di default aiuterà a rendere Ceph ancora più competitivo tra le altre proposte storage enterprise proponendosi come piattaforma comune per ulteriori sviluppi e miglioramenti futuri”.

 

Il framework di gestione openATTIC è attualmente parte di SUSE Enterprise Storage, una soluzione intelligente per la gestione del software-defined storage basata su tecnologia Ceph. Permette alle aziende di adattarsi ai cambiamenti delle esigenze legate ai dati e al business trasformando l’infrastruttura storage enterprise con risorse storage economicamente convenienti, altamente scalabili e resilienti per mezzo di normali server e dischi di tipo commerciale.

 

Geert Reynaerts, delivery director, Hybrid Cloud Solutions & Services di IRIS Professional Solutions, ha concluso: “In qualità di service provider, abbiamo bisogno di tecnologie capaci di funzionare in modo sicuro e continuo. SUSE Enterprise Storage ci permette di effettuare rapidamente il provisioning e di gestire facilmente storage unificato a blocchi, a file e a oggetti estremamente scalabile su hardware commerciale standard, mentre tool aggiuntivi come openATTIC in combinazione con le metodologie e il supporto di SUSE garantiscono un perfetto deployment e una semplice gestione della tecnologia basata su Ceph. Tutto questo permette a IRIS Professional Solutions di proporre servizi storage di massa di classe enterprise a prezzi economici senza scendere a compromessi”.

 

Per ulteriori informazioni su SUSE Enterprise Storage è possibile visitare l’indirizzo www.suse.com/storage. Maggiori informazioni sul progetto Ceph sono disponibili sul sito ceph.com.

 

 

SUSE

SUSE, un pioniere nel software open source, mette a punto soluzioni affidabili per le infrastrutture software-defined e il delivery applicativo che offrono alle aziende un livello superiore di controllo e flessibilità. Oltre 25 anni di eccellenza nell’engineering, un’assistenza eccezionale e un ecosistema di partner senza confronti sono la base dei prodotti e del supporto che aiutano i nostri clienti a gestire la complessità, ridurre i costi e implementare in sicurezza servizi mission-critical. Stabiliamo rapporti duraturi che ci permettono di adattarci e fornire quell’innovazione avanzata che occorre per poter avere successo — oggi così come domani. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.suse.com.

 

Copyright 2018 SUSE LLC. Tutti i diritti riservati. SUSE e il logo SUSE sono marchi registrati di SUSE LLC negli Stati Uniti e in altri Paesi. Tutti i marchi di terze parti appartengono ai rispettivi proprietari.


Category: Ceph, News, Software-defined Storage, SUSE Storage
You can follow any responses to this entry via RSS.