Norimberga


SUSE® ha presentato SUSE CaaS Platform 3, nuova versione della soluzione che accelera il delivery delle applicazioni moderne per la digital economy. SUSE CaaS Platform rende disponibili le innovazioni di Kubernetes all’interno di una soluzione completa di classe enterprise per la gestione dei container, permettendo ai team DevOps e agli sviluppatori applicativi di implementare, gestire e scalare più facilmente applicazioni e servizi basati su container.

 

Con SUSE CaaS Platform, SUSE intende fornire agli operatori un’esperienza di altissimo livello. Grazie alle profonde competenze maturate nelle infrastrutture, nei sistemi, nell’integrazione di processo, nella sicurezza di piattaforma, nella gestione del ciclo di vita e nell’assistenza di livello enterprise, SUSE garantisce che i team responsabili delle operazioni IT possano estendere la potenza di Kubernetes ai rispettivi utenti in maniera rapida, sicura ed efficiente.

 

“In un’epoca di trasformazione digitale come questa, le organizzazioni IT devono essere più agili che mai”, ha dichiarato Gerald Pfeifer, vice president of Products and Technology Programs di SUSE. “Implementato correttamente, Kubernetes conduce all’agilità. Ma prima che i team applicativi possano avvalersi di Kubernetes, occorre che sia implementata la piattaforma stessa – che deve essere adeguatamente messa in sicurezza, controllata e mantenuta. SUSE CaaS Platform aiuta le aziende a fornire e utilizzare Kubernetes con maggior facilità attraverso una soluzione completa progettata avendo in mente tanto l’operatore quanto l’utente della piattaforma”.

 

Massimo Montecchi, CEO/CTO del provider di soluzioni IT BS Company Srl, ha così commentato: “Implementare Kubernetes comporta molto più che installare semplicemente il software e lanciarlo in esecuzione. Abbiamo dovuto integrare la piattaforma nel nostro ambiente IT comprendente sistemi, processi e infrastruttura cloud. Il tutto è stato molto semplice con SUSE CaaS Platform, che ci ha aiutato a implementare Kubernetes velocemente. SUSE CaaS Platform ci fornisce inoltre quell’affidabilità e quella flessibilità di livello enterprise che sono essenziali in quest’epoca di continua innovazione ed evoluzione tecnologica”.

 

SUSE CaaS Platform 3 amplia le possibilità di scelta per l’ottimizzazione dei cluster, introduce un nuovo supporto per una gestione più efficiente e sicura delle immagini dei container, e semplifica il deployment e la gestione dei workload a lungo termine. La piattaforma permette ai clienti di:

 

  • Ottimizzare la configurazione dei cluster con nuove opzioni per l’integrazione nel data center e la riconfigurazione dei cluster. L’implementazione di un ambiente Kubernetes risulta semplificata grazie alla migliore integrazione delle risorse cloud storage pubbliche e private e al deployment automatico del load balancer di Kubernetes. Un nuovo modulo di toolchain SUSE permette inoltre ai clienti di ottimizzare MicroOS, il sistema operativo dei container, al fine di supportare configurazioni personalizzate. Con le nuove funzionalità di riconfigurazione dei cluster, è ora possibile trasformare un cluster iniziale in un ambiente scalabile e altamente disponibile.

 

  • Gestire le immagini dei container in modo più efficiente e sicuro con un registry locale dei container. I clienti possono scaricare una sola volta l’immagine di un container da un registry esterno per poi salvarne una copia nel proprio registry locale così da renderla condivisibile tra tutti i nodi del cluster. La connessione a un proxy interno anziché a un registry esterno e il download da una cache locale anziché da un server remoto migliorano i livelli di sicurezza e prestazioni ogni volta che un nodo del cluster deve recuperare un’immagine valida dal registry locale. SUSE CaaS Platform 3 introduce inoltre il runtime di container CRI-O, agile e leggero, progettato appositamente per Kubernetes.

 

  • Semplificare il deployment e la gestione dei workload a lungo termine attraverso la Kubernetes Apps Workloads API. Questa API facilita in genere le attività di orchestrazione (auto-riparazione, scalabilità, aggiornamenti, terminazione) delle comuni tipologie di workload.

 

Dan Kohn, executive director della Cloud Native Computing Foundation (CNCF), ha commentato: “Le innovazioni che scaturiscono dalla community CNCF, come SUSE CaaS Platform, aiutano a estendere la potenza di Kubernetes verso un maggior numero di sviluppatori enterprise e semplificare il deployment e la gestione di ambienti cloud nativi da parte delle aziende”.

 

Per ulteriori informazioni su SUSE CaaS Platform è possibile visitare l’indirizzo www.suse.com/caas.

 

 

SUSE

SUSE, un pioniere nel software open source, mette a punto soluzioni affidabili per le infrastrutture software-defined e il delivery applicativo che offrono alle aziende un livello superiore di controllo e flessibilità. Oltre 25 anni di eccellenza nell’engineering, un’assistenza eccezionale e un ecosistema di partner senza confronti sono la base dei prodotti e del supporto che aiutano i nostri clienti a gestire la complessità, ridurre i costi e implementare in sicurezza servizi mission-critical. Stabiliamo rapporti duraturi che ci permettono di adattarci e fornire quell’innovazione avanzata che occorre per poter avere successo — oggi così come domani. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.suse.com.

 

Copyright 2018 SUSE LLC. Tutti i diritti riservati. SUSE e il logo SUSE sono marchi registrati di SUSE LLC negli Stati Uniti e in altri Paesi. Tutti i marchi di terze parti appartengono ai rispettivi proprietari.